Attività di somministrazione di alimenti e bevande

Si tratta del titolo abilitativo per esercitare l´attività di somministrazione alimenti e bevande al pubblico (bar, ristoranti, pizzerie, tavole calde, ecc.) .

Per attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande si intende quell´esercizio attrezzato per la consumazione sul posto degli alimenti, con la predisposizione di impianti o attrezzature adeguate a tale scopo.

Tali esercizi sono costituiti da un´unica tipologia così definita: esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione.

Modalità di Richiesta

Per avviare un´attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico è necessario inviare, all´effettiva apertura dell´esercizio, esclusivamente per via telematica, una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), con la relativa documentazione e ricevuta dei diritti dovuti, tramite la seguente piattaforma:

www.impresainungiorno.gov.it/web/varese/comune/t/D951

Nella SCIA occorre specificare la “denominazione/caratteristiche” dell´attività indicando una delle voci definite dal punto 6 della DGR Lombardia 23.01.2008, n. VIII/6495.

 

Requisiti:

Occorre essere in possesso dei requisiti soggettivi (morali e professionali), previsti dall´art. 71 del D.Lgs. n. 59/2010.

E´ possibile nominare un delegato alla somministrazione anche se il richiedente è persona fisica.

I pubblici esercizi devono possedere la giusta destinazione urbanistica ed i requisiti tecnici ed igienico-sanitari previsti dalle norme di legge e regolamentari vigenti in materia.

I pubblici esercizi per l´attività di somministrazione di alimenti e bevande devono possedere i requisiti di sorvegliabilità stabiliti con D.M. 17.12.1992, n. 564.

Anche la cessazione dell´attività deve essere inoltrata esclusivamente per via telematica (non sono dovuti diritti).

 

Documenti richiesti:

– ricevuta diritti ASL (€. 35,05) notifica igienico-sanitaria all´A.S.L. per attività alimentari

– ricevuta diritti istruttoria Comune (€. 30,00)

– dichiarazione sostitutiva dell´atto di notorietà relativa alla previsione di impatto acustico/documentazione previsionale di impatto acustico (quando è prevista)

– planimetria dei locali

– comunicazione dell´orario di esercizio.

L´Ufficio di Polizia Locale effettuerà un sopralluogo per la verifica dei requisiti di sorvegliabilità dei locali (D.M. 564/1992).

Prezzo

€. 30,00 (diritti istruttoria SUAP).

Tempistica

La SCIA, se correttamente compilata e con tutti i documenti richiesti, ha effetto immediato.